the_banditi_bello_ricco_e_famoso

🎥#elettritv📲💻 The Banditi e’ stata una band nata nel 2002 nella Valpollicella con il nome di Jacinto Canek mutato dopo l’uscita del loro album Banditi nel 2009. Presero ispirazione per il primo nome dal guerriero Maya della penisola dello Yucatán in Messico, Canek, che nel 1761 sacrifico’ la sua vita per liberare il suo popolo dall’oppressione dei conquistadores imperialisti che confiscarono le loro terre e le concessero sotto forma di hacienda alla chiesa cattolica o alla nobiltà spagnola, obbligando i Maya a lavorare come loro schiavi. Il gruppo musicale e’ stato composto da sei elementi provenienti da città diverse, Verona, Roma e Terni: Alessandro Cuscov tastiere, Dyandra Danieli voce, Mirko Fischetti voce, Damiano Martignago basso, Andrea Pontara chitarra, Enrico Strina batteria. La band nel 2013 cambia la voce con Nicola Pressi e il batterista Alessio Sbarzella e nuovamente il mome in TIME ZERO. Il genere musicale che ha caratterizzato il gruppo, e’ stata una miscela di sonorita’ che vanno dal #punk #rock ad atmosfere etniche, elettroniche, mediterranee sino a riff metal.
All’uscita dell’album “Banditi” nel 2007, hanno riscosso un grande successo nel pubblico e critica con un tour di oltre cento concerti tra Italia, Slovenia, Croazia, Bosnia, Serbia, Macedonia e Bulgaria…. [Leggi]
Il Brano bello ricco e famoso uscito nel 2011 nell’album Achtung! e’ una fotografia sonora critica all’affermazione di se stessi all’interno del sistema economico del capitalismo contemporaneo….
Nell’autunno del 2013 annunciano il terzo album, intitolato “Silenzio/assenso” [VIDEO] uscito in forma promo nel marzo 2014 con il nome di TIME ZERO…

>> Intervista Time Zero a Radio Alfa [VIDEO]
>> The Banditi Canale [VIDEO] YouTube
>> Jacinto Canek condannato a morte, “torturato, il suo corpo smembrato, e quindi arso e le ceneri buttate al vento”
>> https://www.comune.cosenza.it/the banditi


Supplizio di Jacinto Canek dipinto al Palazzo del governo dello Yucatán, México di Fernando Castro Pacheco

[Testo] Bello Ricco e Famoso

Te ne vai a spasso col macchinone camicia aperta
Dai ora cacciatore in discoteca prustonir?
Sembri un tronista della De Filippi
Il re della pista in ogni essenza, e se ti chiami b
Ma sai che penso
Che tu abbia confuso il tuo nome con un verbo dal fascino superbo,
Donne belle pronte all’uso
E se, posso eccita’ una celebrita’ festeggierra’ con te
Sei tu la vera star

La veli, la velina dell’altra sera che gli ha offerto la notte intera
E’ stata male l’han portata in ospedale
Per salvarsi chi ha incastrato il tuo sogno si e’ realizzato
Sei diventato famoso i giornali della novita’
Una piccola assai spassoso
Ma tu sei tranquillo
Ti senti perfino innocente
Non si finisce al fresco per cosi poco e poi
Conosci gente influente

Lalalla’la lalallalalalla, Lalalla’la lalallalalallala

Ti sei pentito per quello che m’hai fatto
L’hanno capito mi hanno dato un contratto
Ora sei libero puoi raccontare la tua storia
Televisione un libro dove vuoi
E chi lo sa magari un reality show
Andrai in ferie anche se sei triste
E stava scritto su tutte le riviste
Povera vittima di un sistema malato
Per poco non finivi incarcerato
Ma per fortuna sei sereno sei gioioso
Sei ancora bello ricco e famoso

Bello ricco e famoso
Bello ricco e famoso
Bello ricco e famoso

No comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

css.php