salvineide_canzone_della_memoria_salvini_bacini_bacioni_baciotti
🎥#elettritv📲💻 La Salvineide, una canzone di protesta scritta da Alice “Uli” Protto, voce dei Maleducatones, in occasione dell’arrivo di Matteo Salvini a Vercelli, dal quartiere rione Isola in Val Sesia, trova ispirazione sulla personale e libera riscrittura del canto partigiano La Badoglieide [AUDIO] anti-monarchico e anti-badogliano composto da un gruppo di partigiani della Quarta Banda delle Brigate Giustizia e Liberta’, Italia Libera, tra cui Dante Livio Bianco e Nuto Revelli nell’aprile 1944. Salvini oltre che portare le onde di proteste dei cittadini, porta con se il mistero delle due Leghe di cui fa parte, Segretario federale della Lega Nord per l’indipendenza della Padania, [ Statuto] e Fondatore del movimento politico Lega per Salvini premier, di cui Roberto Calderoli e’ Segretario [Statuto]. Colpisce il ritornello che fa riflettere sul mancato superamento dei personalismi in politica, tanto rivendicato dal Movimento 5 stelle con cui, la Lega, ha firmato il contratto di governo, termine sopratutto di natura economica, come definito dal codice civile italiano n. 1321: “Il contratto è l’accordo di due o più parti per costituire, regolare o estinguere tra loro un rapporto giuridico patrimoniale.”
Il ritornello:
« Se Silvio ci ha rotto le tasche
tu, Salvini, ci hai rotto i coglioni;
pei fascisti e pei vecchi cialtroni
in Italia più posto non c’è. ✊🏻❤️ »
Alice “Uli” Protto: «ho deciso di scrivere un inno per l’occasione, dal titolo La Salvineide (libera riscrittura del canto partigiano La Badoglieide). È un inno, è di tutti noi.» «Non potendo unirmi alla protesta di persona» ha scritto sulla sua pagina facebook, in riferimento alle contestazioni organizzate da Vercelli Antifascista……
> https://ricciardielloblog.wordpress.com/2019/06/06/la-salvineide
Alice saluta ironicamente nel video, con la frase tipica da tombino di ghisa: «bacini, bacioni, baciotti»

>> Canale [VIDEO] YouTube Alice Protto
>> La storia della Badoglieide: https://www.antiwarsongs.org/badoglieide
>> La storia della Salvineide: https://www.antiwarsongs.org/salvineide
>> http://www.elettrisonanti.net/2018/05/07/salvini-dai-concerti-al-leoncavallo-allanti-multiculturalismo/
>> Alta Val Sesia turismo Piemonte
>> Lega nord 49 milioni di euro spariti http://espresso.repubblica.it/inchieste repubblica
>> Gli insulti sessisti ad Alice per la canzone Salvineide [Leggi]

[TESTO]

LA SALVINEIDE (RE – LA7)
O Salvini, o Matteo Salvini
ingrassato da Facebook Littorio,
col tuo amico Feltri Vittorio
tutto il giorno a postare fake news

Ti ricordi quand’eri ragazzo
e partecipavi al Pranzo è Servito?
A Mengacci parlavi svampito
e facevi un gran bel figuron.

Ti ricordi quand’eri studente
fuoricorso e mai laureato
sempre il papi ti ha foraggiato
e hai scansato alla grande il lavor.

Ti ricordi del Celodurismo
quando a Umberto baciavi le mani
morte ai negri e ai meridionali
con in mano l’ampolla del Po.

Chi ti chiama “Mio Capitano”
quando scrive fa pianger la Crusca
quanta voglia di prender la ruspa
e far quel che vuoi far tu coi Rom

A Giussano giocavi alle bocce
mentre in mare crepavan bambini,
ma che importa ci sono i quattrini
e si aspetta la grande occasion.

L’occasione infine è arrivata,
è arrivata il primo di Giugno
al Governo col tuo brutto grugno,
ti sei messo a far il dittator.

Gli squadristi li hai perdonati,
gli antifascisti li vuoi in galera,
la camicia non era più nera
ma il fascismo restava il padron.

Era tuo quel Luca Traini
che a Macerata sparò agli africani
i tuoi amici son dei fasci infami
di Forza Nuova e di Casapound

Più nemmeno il furto di Zorro
Può spiegare le tue abiette scelte
Non ti bastan più neanche le felpe
per rispondere all’umiliazion

Noi crepiamo senza lavoro,
senza futuro per noi e i nostri figli
ma non crederci tanto imbecilli
da lasciarci di nuovo fregar.

Se Silvio ci ha rotto le tasche
tu, Salvini, ci hai rotto i coglioni;
pei leghisti e pei vecchi cialtroni
in Italia più posto non c’è.

Se Silvio ci ha rotto le tasche
tu, Salvini, ci hai rotto i coglioni;
pei fascisti e pei vecchi cialtroni
in Italia più posto non c’è.

No comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

css.php