dentro_faber

🎥#elettritv📲💻 Al centro delle canzoni di Fabrizio de Andre’ quello che la societa’ definisce come esclusi. I sottoproletari senza futuro che ha incontrato nei carrugi di Genova, gli uomini e le donne, i vecchi e i giovani che, come affermò in un’intervista lo colpirono per “l’abitudine alla sofferenza”. Dall’intervista dentro Faber: « Miche’ era un tipico esemplare di quella non-classe che si chiamava, e credo si chiami ancora, sottoproletariato. Del sottoproletariato non si occupava nessuno dei partiti tradizionali, anche perché erano fonti molto malsicure di voti. Ce ne occupavamo noi come movimento libertario e dopo, ma molto dopo, il movimento radicale »….

>> http://www.ansa.it/La-cattiva-strada-spiritualita-De-Andre
>> https://it.wikipedia.org/wiki/Sottoproletariato

No comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

css.php