la_ballata_di_elvis_e_lollo_mariagrazia_pelaia_stefano_panzarasa_ecopacifismo_gianni_rodari_neolitico_matriarcale
🎥#elettritv📲💻 Mariagrazia Pelaia e Stefano Panzarasa, vivono a Moricone alle pendici dei Monti Lucretili, Marigrazia e’ una cantautrice poetessa, Stefano e’ un geologo responsabile del Servizio Educazione Ambientale dell’Ente Parco Naturale Regionale Monti Lucretili, Regione Lazio, con un lunghissimo percorso musicale che inizia nel 1978 con il Collettivo Abruzzese di Musica Popolare, tra il 1981 e il 1982 e’ cantante del gruppo punk Amnèsia a Roma, tra il 1984 e il 1986 e’ animatore e cantante del gruppo di musica popolare “E’ Tamburelle” (con i diversamente abili), cantante e chitarrista del gruppo rock Bluff, dal 1986 al 2001 cantante e chitarrista del gruppo rock ecopacifista “Fango” a Palombara Sabina con cui ha inciso il CD Visioni. Dal 2011 e’ cantante e chitarrista del gruppo rock Insalata Sbagliata.
È co-fondatore della Rete Bioregionale Italiana, gruppo che si occupa di consapevolezza ecologica. Orecchioverde e’ il loro blog dedicato a Gianni Rodari – ecologia profonda, bioregionalismo, musica e poesia. Mangiare vegetariano e vegano per salvare il pianeta. A cura di Stefano Panzarasa, http://www.orecchioverde.ilcannocchiale.it si puo’ contattare in email all’indirizzo bassavalledeltevere@alice.it
Occhioverde e’ anche un coro interprete di ballate folk, rock cantate da bambine e bambini formato di quattro scuole dei comuni del Parco dei Monti Lucretili.

La ballata di Elvis e Lollo e’ cantare i ricordi le emozioni che cambiano nel tempo della vita, in un atmosfera cantautorale dai veli #rock #punk

La ballata di Elvis e Lollo e’ una canzone di Mariagrazia Pelaia – musica, parole, voce, Stefano Panzarasa – arrangiamento, chitarra acustica, coro, in [VIDEO] Colin Van Staaden – chitarra elettrica, Paola Paolessi – basso elettrico, video, Dario Stabile – arrangiamento, mixaggio, Fabrio Boccetti – video, registrato al Green studio di Palombara Sabina, foto di Stefano Panzarasa e Mariagrazia Pelaia, produzione – Stefano Panzarasa / ReMIEP (Resistenza Musicale Indipendente EcoPacifista) Giugno 2020

>> Canale [VIDEO] YouTube
La riscoperta dei valori matriarcali e della convivenza pacifica del neolitico, tra il 6500 e il 3500 A.c – Mariagrazia Pelaia ha curato e tradotto, “La Civiltà della Dea” un libro dell’archeologa Marija Gimbutas pubblicato da Stampa Alternativa Nuovi Equilibri, citato in un nuovo approccio allo studio della preistoria dell’Università Ca’ Foscari Venezia
>> Mariagrazia Pelaia http://www.cucinaecozoica.it/

>> http://www.orecchioverde.ilcannocchiale.it/?TAG=matriarcato

Stefano Panzarasa canta per le bambine e i bambini di Calcata, all'interno della fiera delle Arti Creative 2008 partecipa la banda musicale Riciclata

Stefano Panzarasa canta per le bambine e i bambini di Calcata, all’interno della fiera delle Arti Creative 2008 partecipa la banda musicale Riciclata

LA BALLATA DI ELVIS E LOLLO
[TESTO] di Mariagrazia Pelaia

Spensierato ti ho cercato
Divertito ti ho sognato
E nel Nord in un baleno
Mi ha portato un folle treno
Tu ballavi in tacchi a spillo
Io ero Elvis, tu la Lollo!
Corse in vespa all’Idroscalo
Tu dicevi, com’è bello!
Ehi ehi – Anni Cinquanta Sessanta
Ehi ehi – La povertà era tanta!

Il miracolo a Milano
Lo vedevi da lontano
E sudavi alla catena
Da mattina fino a cena
Un bel giorno ti ribelli
Corri fuori dai cancelli
E alla fine della fiera
Prendi il sole giù in Riviera
Ehi ehi – Anni Sessanta Settanta
Ehi ehi – Di nuovo a Sud si canta

Al confino ti han mandato
Sui due piedi trasferito
La tua grande punizione
È la tua benedizione
La tua bella ora ha tre figli
Non c’è tempo per sbadigli
Non c’è tempo per ballare
Per fortuna che c’è il mare
Ehi ehi – Anni Sessanta Settanta
Ehi ehi – La vita a Sud incanta

Viva il trasferimento!
Ora ce ne andiamo al Centro
Ci godiamo l’avventura
Ma la vita si fa dura
Con l’Austerity sui pattini
Con cortei e dimostrazioni
Dentro casa non ci sei
Se ci sei tu non c’è lei
Ehi ehi – Dai Settanta ai Novanta
Ehi ehi – La nostra pace è infranta

Alla fine lei è sparita
Tutto quanto si è fermato
Il futuro era alle spalle
Era verde la mia valle
Alla fine lei è sparita
Tutto quanto si è fermato
Ma un bel giorno lei è riapparsa
Fino al mare l’hai rincorsa
Ehi ehi – Arrivano i Duemila
Ehi ehi – Ancora millemila

Millemila a Sud
Millemila a Nord
Millemila a Est
Millemila a Ovest…

No comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

css.php