🎥#elettritv💻📲 Pappagalli verdi, Piero Pelù e Gino Strada per Emergency – [Testo]
“I ‘pappagalli verdi’ sono le mine antiuomo, costruite a forma di giocattoli ed animaletti colorati, per renderle più appariscenti, soprattutto per i bambini, che facendole scoppiare ne vengono dilaniati.”
“Titolo tratto dall’omonimo libro di Gino Strada, fondatore di Emergency, a cui sono stati devoluti buona parte dei profitti del disco. I ‘pappagalli verdi’ del titolo sono le mine antiuomo, costruite a forma di giocattoli ed animaletti colorati, per renderle più appariscenti, soprattutto per i bambini, che facendole scoppiare ne vengono dilaniati.”


Le storie di Emergency narrate dall’attrice Monica Ferri con il violino di Sara Vincenzi in sottofondo, Gruppo Emergency Roma Nomentana

🎥#elettritv💻📲 Costa Volpara, Pappagalli Verdi una canzone di denuncia contro le armi degli orchi, cluster bomb a forma di giocattolo per colpire i bambini.
“Costa Volpara suona”, sussurrò, fuori dalla sala prove, il seminterrato di una casa di campagna in strada Costa Volpara a Viterbo, mentre gli altri, all’interno, continuavano a far vibrare i propri strumenti. Il loro sound spazia dal folk al Rock passando per il cantautorato e la musica popolare [Leggi]

🎥#elettritv💻📲 Ultimo Binario “Pappagalli Verdi” è dedicata ad Emergency. Abbiamo spedito questa nostra canzone a Gino Strada. Chi gli e l’ha consegnata ci ha detto che lui ha gradito molto. Speriamo che anche attraverso la nostra musica possa sempre di più passare un messaggio deciso e convinto di NO AD OGNI FORMA DI GUERRA E DI VIOLENZA !!!!!! Pappagalli verdi è il soprannome delle submunizioni o cluster bomb antiuomo sovietiche PFM-1 (in russo: Противопехотная Фугасная Мина?, traslitterato: Prativapekhatnaja Fugasnaja Mina) e PFM-1S (versione autodistruggentesi in 24h), che sono seminate dagli elicotteri o da granate e razzi di artiglieria. Le mine sono simili (si suppone, come molti ordigni USA impiegati nella guerra del Vietnam, che sia stata imitata dai sovietici) al modello statunitense BLU-43/B “Dragontooth”, massicciamente impiegato in Vietnam. La versione americana, come la PFM1, non aveva meccanismo di autodistruzione e costituisce ancora oggi un pericolo costante.
Il nome dell’ordigno viene dalla forma piatta ma asimmetrica aerodinamica, che ne stabilizza e ne rallenta la caduta, permettendone lo spargimento su di un ampio territorio, secondo la quota e la velocità della semina o dispersione. L’esplosivo è liquido ed è allocato nell’aletta bombata e morbida, in collegamento con l’accenditore posto nella zona centrale, di tipo idraulico a somma di pressione >> https://www.antiwarsongs.org/pappagalli verdi

🎥#elettritv💻📲 Pappagalli verdi” (le mine antiuomo) Canzone di impegno per la PACE composta (musica e testo) da Agnese Ginocchio, cantautrice e Testimonial per la Pace. Dedicata all’ enorme impegno per la Pace e i Diritti Umani di EMERGENCY, organizzazione umanitaria che cura le vittime civili delle guerre e delle mine antiuomo.
Agnese Ginocchio*. La canzone “Pappagalli verdi” é stata arrangiata dal m° Niky Esse/Saggiomo di Napoli. Le immagini usate per questo video sono state tratte da Internet.
*Dedicata ad “Emergency”*
>> http://www.agneseginocchio.it/bio

Ratifica ed esecuzione della Convenzione sulla proibizione dell’uso, lo stoccaggio, la produzione ed il trasferimento di mine antipersona, e per la loro distruzione, fatta ad Oslo il 18 settembre 1997 ed aperta alla firma a Ottawa il 3 dicembre 1997. La Repubblica democratica italiana, aderisce alla Convenzione di Ottawa
>> http://www.senato.it/leg/13/BGT/Testi/Ddlpres/00003565.htm
>> https://www.emergency.it/cultura-di-pace/scuola/pappagalli-verdi-edizione-per-le-scuole/
>> http://www.opalbrescia.it/mine antiuomo
>> https://altreconomia.it/cluster-bombs-vittime/
Mappa interattiva delle cluster bomb mine antiuomo presenti nel Mondo >> http://www.the-monitor.org/en-gb/our-research/interactive-maps
Mine_antiuomo_mappa_mondo_Landmine_and_cluster_munition_monitor

No comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

css.php